Prodotti

 

Panforte Fichi e Noci

Questo particolare tipo di panforte nasce da un’idea di Giuseppina Bonelli! Siccome in tempo di guerra scarseggiavano le materie prime, lei si inventò un panforte con la frutta secca allora disponibile in Toscana e cioè i fichi secchi e le noci; oggi questo panforte è diventato per la Masoni uno dei prodotti più venduti e apprezzati anche per chi non ama i canditi essendone privo; fichi e noci, due ingredienti che una volta erano considerati poveri, ma oggi insieme si valorizzano e danno vita ad un prodotto unico e vincente!
 

Gigante a taglio 3.000 g cod. 840
Incartato 450 g cod. 842
350 g cod. 843
250 g cod. 844
100 g cod. 845

 

Panforte di Siena I.G.P.

Il Panforte Margherita fu preparato per la prima volta nel 1879 in occasione di una visita a Siena della Regina Margherita per assistere al Palio. Fu l’occasione per presentare un Panforte che rispecchiasse meglio l’evoluzione del gusto e la preferenza dei consumatori.
Dal 2014 il Panforte Margherita diventa Pandorte di Siena IGP a seguito del raggiungimento della prestigiosa certificazione europea.
 

Incartato 450 g cod. 132
350 g cod. 133
250 g cod. 134
100 g cod. 135
Gigante a taglio 5.000 g cod. 111
3.000 g cod. 112
Artigianale 750 g cod.114
500 g cod. 115
250 g cod. 116

 

Panpepato

Tra tutti i tipi di panforte, il panpepato è quello più rustico, e probabilmente anche il più antico. Nasce nei conventi dove i frati mescolavano i vari ingredienti, tra cui le spezie, come la cannella e il pimento, che danno il caratteristico sapore “forte” al panpepato.
 

Incartato 450 g cod. 106
350 g cod. 107
250 g cod. 108
100 g cod. 109
Gigante a taglio 5.000 g cod. 101
3.000 g cod. 102
Artigianale 750 g cod. 103
500 g cod. 104
250 g cod. 105

 

Panforte albicocche e pere

Questo nuovo Panforte dagli ingredienti particolari è una novità inventata dalla ditta Masoni per dare ai consumatori un sapore diverso, più gentile e delicato.
I canditi di albicocca e pera conferiscono morbidezza e dolcezza al prodotto, mentre le nocciole tostate tritate gli danno croccantezza, il risultato è notevole e pieno di gusto.
 

Gigante a taglio 3.000 g cod. 860
Incartato 450 g cod. 862
350 g cod. 863
250 g cod. 864
100 g cod. 865

 

Panforte al cioccolato

Questo dolce dal sapore pregiatissimo viene preparato con gli stessi ingredienti del Panforte tradizionale, ma triturati molto finemente, per farli sposare e integrare perfettamente con la finissima polvere di cacao aggiunta nell’impasto, il tutto avvolto da un involucro di cioccolato extra fondente dal sapore deciso.
 

Gigante a taglio 3.000 g cod. 850
Incartato 450 g cod. 853

 

Ricciarelli di Siena I.G.P.

Una curiosa storia narra di una suora dei servi di Maria che nel Medioevo, per errore, tostò troppo il marzapane senese, il risultato furono i ricciarelli, tostati e arricciati dall’alta temperatura, ma delicati e saporiti; vengono preparati tritando lo zucchero e le mandorle poi si aggiungono albume e miele; dopo che sono stati formati, vengono spolverati di zucchero a velo e cotti in forno.
 

Vassoio 2.000 g cod. 198
Cilindro 900 g cod. 199
Bauletto 480 g cod. 200
240 g cod. 201
120 g cod. 202
Scatola 360 g cod. 203
180 g cod. 204

 

Ricciarelli al cioccolato

Questi dolcetti vengono preparati raffinando zucchero, mandorle e albume d’uovo, ottenendo un impasto morbido e aromatico, che si sposa perfettamente con la copertura di cioccolato extra fondente che li avvolge, creando un connubio di sapori dal gusto inconfondibile.
 

Vassoio 2.000 g cod. 206
Bauletto 240 g cod. 208
Scatola 180 g cod. 210

 

Cantuccini Toscani I.G.P.

L’origine risale probabilmente all’alto Medioevo; i Cantuccini venivano offerti nelle occasioni di festa con il Vin Santo o, visto il loro alto valore energetico, a chi partiva per lunghi pellegrinaggi o doveva sostenere lavori particolarmente pesanti.
Dal 2016 i Cantuccini alle mandorle diventano Cantuccini Toscani IGP a seguito del raggiungimento della prestigiosa certificazione europea.
 

Cilindro 2.300 g cod. 700
Sacchetto 400 g cod. 701
250 g cod. 702
Astuccio 250 g cod. 703

 

Cantuccini all'arancia e al cioccolato


Per allargare la gamma e affiancare ai già famosissimi Cantuccini toscani alle mandorle sono nati i Cantuccini all’arancia e i Cantuccini al cioccolato, sostituendo le mandorle con altri preziosi componenti: i primi sono ripieni di cubetti di arancia candita e di una delicata pasta di arancia mentre i secondi hanno un intenso colore scuro dovuto al cacao contenuto e a profumatissimi pezzetti di cioccolato extra fondente puro,in poche parole due delizie per il palato,da gustare anch’essi con vini liquorosi in ogni occasione.
 

Cantuccini al cioccolato
Sacchetto 400 g cod. 706
Sacchetto 250 g cod. 707
Cantuccini all’arancia
Sacchetto 400 g cod. 709
Sacchetto 250 g cod. 710

 

Cantuccini allo Zafferano

Un altro tipo di cantuccino si aggiunge alla gia’ folta gamma dei famosi biscotti della ditta Masoni, i Cantuccini allo zafferano sono biscotti molto semplici fatti da ingredienti genuini come lo zucchero, la farina e le uova con aggiunta di zafferano in polvere; questa e’ una spezia molto conosciuta e apprezzata in Toscana e in tutta Italia, e da’ al biscotto un sapore inconfondibile, deciso ma delicato al tempo stesso, anche questo ideale per zuppare nel vino liquoroso per un dessert molto azzeccato.
 

Sacchetto 250 g cod. 713

 

Cavallucci e Berriquocoli


Le origini di questi biscotti risalgono al medioevo. I Cavallucci sono dei biscotti rustici preparati con zucchero, farina, nocciole, arancio candito e semi di anice che da il sapore caratteristico al cavalluccio. Più ricchi e gustosi si presentano i berriquocoli che sono impreziositi da canditi di cedro e noci.
 

Cavallucci alle nocciole
Sfusi 5.000 g cod. 301
Cilindro 3.000 g cod. 302
Sacchetto 400 g cod. 304

Berriquocoli alle noci
Sfusi 5.000 g cod. 305
Cilindro 3.000 g cod. 306
Sacchetto 400 g cod. 307

 

Torrone

L'esatta etimologia del termine Torrone non è nota, è probabile che derivi dal verbo latino “torréo” il quale significa, tra l’altro, abbrustolire, arrostire, tostare, essendo primo ed indispensabile ingrediente la mandorla abbrustolita o tostata, insieme allo zucchero e all’albume di uovo.
 

Gigante a taglio 2.000 g
Morbido cod. 716
Al cioccolato cod. 718
Scatola 200 g Classico cod. 720
Morbido cod. 722
Al cioccolato cod. 724

 

Copate

La Copata è un dolce rotondo di origine antichissima, si può definire “il Torrone di Siena”; preparato con zucchero, miele, albume di uovo e mandorle finemente tritate; l’impasto viene poi schiacciato fra due ostie.
 

Scatola 100 g cod. 730

 

Pan De' Santi

Il Pan de’ Santi è un antichissimo dolce lievitato che veniva preparato nelle spezierie e farmacie medioevali, in occasione delle feste dei primi di novembre (dei Santi e dei Morti).
Gli ingredienti principali sono: zucchero, farina, noci, uvetta e spezie.
 

500 g cod. 740

 

Torta Lucia

Soltanto la sapiente arte pasticcera della Masoni poteva inventare una leccornia così golosa e sfiziosa come la Torta Lucia. Una delizia di cioccolato tutta da gustare, ripiena di wafer, gianduia e pasta di nocciola.
 

Incartata 400 g Fondente cod. 800
Latte cod. 801

 

Biscotti Tipici

I Brutti ma boni sono biscotti di colore bruno di forma rotondeggiante fatti con la granella di nocciole; il caratteristico nome deriva loro dalla particolare rugosità della superficie del dolce appena cotta; i dolci sono cotti quando diventano “brutti".
Dolci tipici del sud della toscana (Montalcino e dintorni) gli Ossi di morto, fatti con zucchero, albume e mandorle, devono il loro “sinistro” nome ai caduti nelle battaglie di Montaperti e di Montalcino. Il Pane del pescatore è un frollino molto ricco di uvetta, mandorle e pinoli che veniva preparato nei forni fiorentini e consumato, tra gli altri, dai pescatori che si recavano a pescare sull’Arno.
 

Pane del Pescatore 350 g cod. 835
Ossi di morto 250 g cod. 833
Brutti ma boni 300 g cod. 831

 

Biscotti Naturali

Questi biscotti vengono preparati con le farine dei migliori cereali toscani e impreziositi dagli stessi cereali soffiati che danno una fragranza e una leggerezza notevoli.
 

Chicchi al riso 350 g cod. 821
Rustici al farro 350 g cod. 823
Spighe ai cereali 350 g cod. 825

 

Cantuccini e Vin Gentile

L'abbinamento Cantuccini e Vino liquoroso è certamente uno dei più felici che si conosca; il Cantuccio infatti, tuffato leggermente nel Vino liquoroso, assume un sapore ed una consistenza tutta particolare. In qualsiasi momento della giornata ci si può deliziare con questa unione.
 

Cantuccini 250 g
Vin Gentile L. 0,375 cod. 711

 

Cesto Classico

I prodotti Masoni sono abbinati con fantasia in eleganti confezioni che ogni anno vengono rinnovate.
 

cod. 871